Visita del Lions Club Orange e celebrazioni del quarantennale

Con i “gemelli” di Orange a Crea

Un bel fine settimana per il Lions Club Valcerrina che nei giorni 5-6-7 maggio ha ricevuto la gradita visita dei “gemelli” francesi di Orange. E’ ormai tradizione consolidata dei due clubs ritrovarsi non solo per rivedersi, ma per alimentare quello spirito di amicizia e collaborazione che si è instaurato da tempo. Gli ospiti francesi hanno pernottato all’ Hotel Candiani di Casale Monferrato. Un nutrito e piacevole programma li ha portati sabato 6 maggio, insieme ai soci del club Valcerrina, in quel di Vigevano dove, accompagnati dalla guida, è stato possibile visitare la bella cittadina lombarda con occhi incantati alla cattedrale di Sant’Ambrogio, al Palazzo Ducale, alla Torre del Bramante e alla straordinaria piazza Ducale, per finire con la visita presso una fabbrica attigua ad un noto calzaturificio. Successivamente serata di gala presso il castello di Frassinello con scambi di doni ed interventi dei rispettivi Presidenti, Alessandra Rosso e Pascale Maillet. Un ringraziamento particolare per l’aiuto offerto dal club francese a favore delle zone terremotate dell’ Italia Centrale e la promessa di proseguire nella collaborazione con services da progettare insieme.

Domenica il finale di questa gradevole “Tre giorni” con la visita all’azienda Vinicola Tenaglia di Serralunga di Crea , la S.Messa presso il santuario di Crea, con il saluto personale di Monsignor Francesco Mancinelli e pranzo nel locale ristorante per chiudere in bellezza l’incontro, con l’impegno di ritrovarsi ancora tutti insieme.

Sabato 27 maggio, presso “La Canonica di Corteranzo” sono stati invece celebrati i 40 anni di fondazione del Club Valcerrina. Un momento molto importante per la storia del club iniziata nel 1977 su idea di Armando Gerini ed una ventina di persone appartenenti al territorio che diventarono “soci fondatori” di questa bella realtà della Valcerrina. Da allora tanti soci, tante opere effettuate a beneficio dei più bisognosi con lo stesso impegno e la stessa volontà di ottemperare sempre al motto “we serve” ossia mettersi al servizio del prossimo per contribuire a migliorare la società in cui viviamo con veri sentimenti di amicizia, rispetto e solidarietà che hanno sempre contraddistinto il club.

Alcuni dei premiati “Premio Gerini” delle passate edizioni

La serata è iniziata con il saluto della Presidente Alessandra Rosso e l’introduzione del Past Governatore Vittorino Molino che ha ricordato le figure di Armando Gerini che ha fortemente voluto questo club, Piero Rigoni che fu socio e anche Governatore del Distretto, ed ha sottolineato l’importanza del club nella valorizzazione del territorio, nella promozione della cultura oltre a tutti i services svolti.

Erano presenti anche il Prefetto di Alessandria Romilda Tafuri, la Presidente della Confesercenti Alessandria Manuela Ulandi e tutti i personaggi illustri insigniti in questi ultimi anni del “premio Gerini”: Gian Maria Gros Pietro, Pier Vittorio Crova, Masoero Angelo, Agostino Gatti, Cesare Emanuel e Marco Nicola (a ricordo del padre Guido). Al socio Gino Cravino è stato consegnato uno dei più importanti riconoscimenti del Lions Club, il   ”Melvin Jones Fellow”. E in occasione di questa celebrazione è stato edito anche un nuovo libro “XL Lions Club Valcerrina 1977-2017” scritto a più mani, che ripercorre i 40 anni di vita del Club ed in particolare questi ultimi 10 anni, una carrellata di ricordi, personaggi , eventi mai dimenticati che costituiscono per il presente una viva testimonianza di servizio e disponibilità, e un incentivo per proseguire su questa strada e migliorare sempre, per il futuro. Il libro è stato consegnato, in primis, ai soci fondatori presenti: Francesco Caligaris, Mario Giunipero, Nello Imarisio e Mario Ronco e poi a tutti i soci presenti , ospiti e autorità.

Nella splendida cornice notturna delle colline del nostro territorio si è conclusa la serata nel comune impegno di raccogliere nuove sfide ed essere testimoni, sempre, di amicizia, solidarietà e servizio.

Tiziana B.Ferrando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *